Utilizzando questo sito si accetta l'utilizzo di cookies.

Stampa

LICEO LINGUISTICO

Scritto da Del Bue Ilaria on .

Il Liceo Linguistico è indirizzato allo studio di più sistemi linguistici e culturali. Lo studente approfondisce e sviluppa conoscenze e abilità comunicative, contestualizzando storicamente e culturalmente tre lingue straniere.

Il percorso del nostro Liceo Linguistico, consolidando esperienze del passato, assicura i grandi nuclei fondanti e centrali richiesti dal corso di studi consentendo, sin dal primo anno, lo studio di tre lingue straniere a scelta, supportato dalla presenza di docenti di madrelingua, al fine di consolidare una sensibilità linguistica armonica che si misuri sia in prospettiva letteraria e testuale, sia nella dimensione quotidiana che professionale.

A sicure competenze espressive si affiancano patrimoni di storia, letteratura, arte e civiltà che caratterizzano un corso di studi liceale, mentre l'apporto di discipline scientifiche conferma la sua vocazione alla modernità attestando proficuamente il rapporto tra radici culturali e complessità del presente. Il confronto con il patrimonio di conoscenze e competenze di carattere socio-culturale, che contraddistingue la tradizione di studi dell'Istituto, rappresenta un valido complemento all'acquisizione di una sensibilità linguistica orientata al campo del dialogo culturale e della mediazione sociale.

La finalità del Liceo Linguistico è dunque quella di aiutare lo studente a leggere la realtà, rendendolo consapevole della molteplicità di linguaggi e problematiche con le quali si dovrà confrontare in futuro. In quest'ottica le esperienze linguistiche presso altre realtà scolastiche europee, la frequenza a stages linguistici e la partecipazione a diversi progetti culturali e professionali europei, rivestono un grande valore didattico-educativo e vanno a consolidare il profilo delle abilità finali.

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno (dalle "Indicazioni nazionali riguardanti gli obiettivi specifici di apprendimento", DPR 89/2010):
• avere acquisito in due lingue moderne strutture, modalità e competenze comunicative corrispondenti almeno al Livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento;
• avere acquisito in una terza lingua moderna strutture, modalità e competenze comunicative corrispondenti almeno al Livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento;
• saper comunicare in tre lingue moderne in vari contesti sociali e in situazioni professionali utilizzando diverse forme testuali;
• riconoscere in un'ottica comparativa gli elementi strutturali caratterizzanti le lingue studiate ed essere in grado di passare agevolmente da un sistema linguistico all'altro;
• essere in grado di affrontare in lingua diversa dall'italiano specifici contenuti disciplinari;
• conoscere le principali caratteristiche culturali dei paesi di cui si è studiata la lingua, attraverso lo studio e l'analisi di opere letterarie, estetiche, visive, musicali, cinematografiche, delle linee fondamentali della loro storia e delle loro tradizioni;
• sapersi confrontare con la cultura degli altri popoli, avvalendosi delle occasioni di contatto e di scambio.

 

QUADRO ORARIO

LICEO LINGUISTICO 1° biennio 2° biennio 5° anno
  I II III IV V
Lingua e letteratura italiana  4 4 4 4 4
Lingua e cultura latina 2 2      
Lingua straniera 1* 4 4 3 3 3
Lingua straniera 2* 3 3 4 4 4
Lingua straniera 3* 3 3 4 4 4
Storia e geografia 3 3      
Storia     2 2 2
Filosofia     2 2 2
Scienze naturali*** 2 2 2 2 2
Matematica ** 3 3 2 2 2
Fisica     2 2 2
Storia dell'arte     2 2 2
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Totale ore 27 27 30 30 30

*Sono comprese 33 ore annuali con il docente di madrelingua

**Con Informatica al primo biennio

***Biologia, Chimica, Scienze della Terra

N.B. Dal primo anno del secondo biennio è previsto l'insegnamento in lingua straniera di una disciplina non linguistica, compresa nell'area delle attività e dell'insegnamento obbligatori per tutti gli studenti o nell'area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse assegnato, tenuto conto delle richieste degli studenti e delle loro famiglie. Dal secondo anno del secondo biennio è previsto inoltre l'insegnamento, in una diversa lingua straniera, di una disciplina non linguistica, compresa nell'area delle attività e dell'insegnamento obbligatori per tutti gli studenti o nell'area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse assegnato, tenuto conto delle richieste degli studenti e delle loro famiglie.