Utilizzando questo sito si accetta l'utilizzo di cookies.

Stampa

Iscrizioni alunni provenienti da altre scuole

Scritto da Del Bue Ilaria on .

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI DI IDONEITA', INTEGRATIVI E PRELIMINARI

A) ESAMI DI IDONEITA' (riferimento normativo OM. 90/2001)
Possono presentare domanda per gli esami di idoneità:
1. i candidati esterni che siano in possesso di licenza media e siano trascorsi tanti anni quanti ne siano previsti dal corso per l'ammissione alla classe richiesta (intervallo prescritto).
2. i candidati esterni che abbiano compiuto o compiano nell'anno in corso il ventitreesimo anno di età sono dispensati dall'obbligo dell'intervallo e dalla presentazione di qualsiasi titolo di studio inferiore. Sono considerati candidati esterni anche gli alunni che cessano di frequentare la scuola prima del 15 marzo.
3. Possono partecipare agli esami di idoneità anche gli alunni interni che intendono sostenere esami di idoneità per la classe immediatamente superiore a quella successiva alla classe da essi frequentata, purché siano stati promossi nello scrutinio finale e subordinatamente alla decorrenza dell'intervallo prescritto. Questa può essere la condizione di uno studente che abbia perso uno o più anni in passato.
I candidati sostengono le prove d'esame sui programmi integrali delle classi precedenti quella alla quale aspirano. I candidati in possesso del diploma di maturità, di abilitazione di scuola magistrale o di qualifica professionale ovvero di idoneità o promozione ad una classe precedente l'ultima o ammissione alla frequenza alla classe terminale sostengono le prove d'esame (scritte, grafiche, scrittografiche orali e pratiche) su programmi delle classi precedenti quella alla quale aspirano, limitatamente alle materie o parti di materie non comprese nei programmi della scuola di provenienza.

Presentazione delle domande. Sessione di esame
Le domande di ammissione agli esami di idoneità devono essere presentate al dirigente scolastico mediante un modulo che può essere ritirato in segreteria. Il termine per la presentazione della domanda agli esami di idoneità fissata da Ordinanza Ministeriale (in genere 20 – 25 marzo corrente anno scolastico).
Le domande di ammissione agli esami di idoneità devono essere presentate, nella sede prescelta, ad un solo istituto.
La sessione degli esami di idoneità ha inizio nel giorno stabilito dal Dirigente Scolastico, sentito il Collegio dei docenti e nel nostro istituto si svolgono nel mese di settembre, prima dell'inizio delle lezioni dell'anno scolastico successivo.

B) ESAMI INTEGRATIVI (riferimento normativo OM. 90/2001 art. 24)
Qualora uno studente, promosso in sede di scrutinio finale o di esami di idoneità, intenda cambiare ordine, tipo o indirizzo di scuola può sostenere, in un'apposita sessione speciale nel mese di settembre, esami integrativi su materie o parti di materie non comprese nei programmi del corso di studio di provenienza.
Gli alunni che non hanno conseguito la promozione o l'idoneità alle classi suindicate possono sostenere in scuole di diverso ordine, tipo o indirizzo, esami integrativi soltanto per la classe corrispondente a quella frequentata con esito negativo; analogamente i candidati esterni che non hanno conseguito l'idoneità possono sostenere gli esami integrativi soltanto per classe corrispondente a quella cui dà accesso il titolo di studio posseduto.
I candidati in possesso di diploma di qualifica o di promozione a una classe intermedia di un corso di qualifica possono proseguire gli studi in altro corso di qualifica, previ esami integrativi su materie o parti di materie non seguite nel corso di provenienza.
Presentazione delle domande. Sessione d'esame
Le domande di ammissione agli esami integrativi devono essere presentate al Dirigente Scolastico mediante un modulo che può essere ritirato in segreteria entro il 10 luglio. La domanda deve essere presentata alla Segreteria Didattica dell'Istituto corredata dalle pagelle degli anni frequentati in altri istituti con esito finale positivo.
Gli esami si svolgono nel mese di settembre, prima dell'inizio delle lezioni dell'anno scolastico successivo.

C) ESAMI PRELIMINARI Cosa sono
Sono gli esami che sostengono, obbligatoriamente, tutti i candidati esterni che abbiano presentato domanda di ammissione agli Esami di Stato.
Presentazione delle domande L'ammissione agli Esami di Stato dei candidati esterni che abbiano presentato domanda entro i termini stabiliti (solitamente indicati dalla Circolare Ministeriale emanata ogni anno nel mese di ottobre), è subordinata al superamento di un esame preliminare inteso ad accertare, attraverso prove scritte, grafiche, scritto – grafiche, pratiche e orali, le discipline previste dal piano di studi.
Requisiti d'ammissione. Sono ammessi obbligatoriamente agli esami preliminari tutti i candidati esterni che abbiano presentato domanda di ammissione agli Esami di Stato, come previsto da apposita circolare. Il candidato deve inoltre perfezionare la domanda, consegnando in segreteria ricevuta dei pagamenti delle tasse scolastiche e copia firmata dei programmi oggetto delle prove (entro il 30 aprile).
N.B. E' sempre necessario un colloquio preliminare (indicativamente entro la fine di marzo) in vicepresidenza per consegnare il piano di studi, al fine dell'individuazione delle materie oggetto d'esame.
Prove d'esame Il candidato dovrà sostenere un esame su tutte le discipline dell'ultimo anno o degli anni per i quali non siano in possesso della promozione o dell'idoneità della classe successiva.
Sessione di esame L'esame preliminare è sostenuto davanti al Consiglio della classe dell'istituto, statale o paritario, collegata alla commissione alla quale il candidato è stato assegnato. Gli esami preliminare si svolgono nella seconda metà del mese di maggio. Il calendario delle prove è emanato entro il 31 maggio. Coloro che si non si presentassero al loro primo giorno di prove senza fornire valida e documentata giustificazione saranno d'ufficio considerati come rinunciatari. Coloro che nei giorni di prove presentassero validi e gravi motivi di impedimento a partecipare alle stesse (per es. di salute o familiari) devono dare immediata comunicazione, anche telefonica o via e – mail, all'Istituto in modo che la commissione possa elaborare un nuovo calendario. Gli stessi sono comunque tenuti a presentare entro il giorno successivo la documentazione attestante l'impedimento (certificato medico o altra certificazione).
Esito
Per ottenere l'ammissione all'Esame di Stato il candidato deve raggiungere la sufficienza in tutte le discipline. L'esito dell'esame viene affisso all'albo dell'istituto il giorno successivo allo svolgimento degli scrutini.