Utilizzando questo sito si accetta l'utilizzo di cookies.

Stampa

Regolamento concessione locali

Scritto da Del Bue Ilaria on .

Scarica in formato pdf

REGOLAMENTO CONCESSIONE LOCALI SCOLASTICI

Visto l’art 96 D.lvo 297/94      “Uso delle attrezzature delle scuole per attività diverse da quelle scolastiche.
Visto l’art 32 35 50 D.I. 44/01 “Funzioni e poteri del dirigente nella attività negoziale”    
                                            “Uso temporaneo e precario dell’edificio scolastico”
                                             “Pubblicità attività informative e trasparenza dell’attività contrattuale.
Vista la convenzione fra Provincia di Reggio Emilia e gli Istituti di II grado per la concessione in uso temporaneo dei locali scolastici del 31/12/2009;
Vista la precedente delibera N. 51 del C.d.I. del 16/11/2011;
Visto il P.O.F.

Delibera di approvare il presente Regolamento ch disciplina la concessione in uso temporaneo e precario dei locali scolastici a norma dell’art. 50 D.I. 44/01

Art. 1 Principi
Con riferimento alla normativa sopra richiamata, si enunciano i seguenti principi fondamentali:

1 L’utilizzo delle strutture scolastiche da parte di terzi deve essere compatibile con le finalità e la funzione della scuola come centro di promozione culturale, sociale e civile
2 L’edificio scolastico può essere concesso solo per utilizzazioni temporanee
3 L’utilizzo delle strutture scolastiche da parte di terzi può avvenire fuori dell’orario delle lezioni scolastiche.
4 Nel valutare le richieste, si determinano le priorità secondo i criteri indicati all’art. 2.

Art. 2 Criteri di assegnazione
I locali scolastici possono essere concessi in uso temporaneo e precario ad Istituzioni, Associazioni, o Enti; l’assoluta preminenza e priorità deve comunque essere assicurata alle attività proprie della scuola rispetto all’utilizzo da parte di concessionari esterni, la cui attività non dovrà interferire con quella scolastica né recare alcun pregiudizio al buon funzionamento dell’Istituto.
Gli Enti locali competenti possono utilizzare i locali scolastici e le attrezzature per fini istituzionali, concordando le modalità di utilizzo direttamente con il D.S.

Art. 3 Responsabilità del concessionario
Il concessionario è responsabile di ogni danno causato all’immobile, agli arredi, agli impianti, da qualsiasi azione od omissione dolosa o colposa a lui direttamente imputabile a terzi presenti nei locali scolastici in occasione dell’utilizzo dei locali stessi, ed è tenuto ad adottare ogni idonea misura cautelativa.
L’Istituzione scolastica e la provincia sono pertanto sollevati da ogni responsabilità civile e penale derivante dall’uso dei locali da parte di terzi.

Art. 4 Doveri del concessionario
In relazione all’utilizzo dei locali, il concessionario deve assumere nei confronti dell’istituzione scolastica i seguenti impegni:
-    osservare incondizionatamente l’applicazione delle disposizioni vigenti in materia, particolarmente riguardo alla sicurezza, garantendo di provvedere autonomamente alla gestione di emergenze e primo soccorso
-    lasciare i locali, dopo l’uso, in ordine e puliti, e comunque in condizioni idonee a garantire il regolare svolgimento delle attività scolastiche
-    segnalare tempestivamente all’ist. Scolastica qualsiasi danno, guasto, rottura, malfunzionamento o anomalie all’interno dei locali
-    sospendere l’utilizzo dei locali in caso di programmazione di attività scolastiche da parte dell’istituzione scolastica
-    assumersi ogni responsabilità anche economica derivante dall’inosservanza di quanto stabilito

Art. 5 - Procedura per la concessione
Le richieste di concessione dei locali scolastici devono pervenire per iscritto su apposito modulo all’istituzione scolastica almeno dieci giorni prima della data di uso richiesta e dovranno contenere:
-    l'indicazione del soggetto richiedente
-    lo scopo preciso della richiesta
-    le generalità della persona responsabile
-    la specificazione dei locali e delle attrezzature richieste
-    le modalità d'uso dei locali e delle attrezzature
-    i limiti temporali dell'utilizzo dei locali
-    il numero di persone che utilizzeranno i locali scolastici
La concessione per la richiesta che rispettano i criteri indicati viene effettuata dal Dirigente Scolastico.
La concessione può essere revocata in qualsiasi momento per motivate e giustificate esigenze dell'istituzione scolastica.

Art. 6 - Corrispettivi
Il richiedente dovrà versare direttamente sul c.c. bancario della scuola , la quota indicata nella tabella sottostante e preventivamente concordata con la D.S.
(comprendente l’utilizzo del locale scolastico le strumentazioni più il rimborso di spese vive e del costo orario giornaliero dei collaboratori, ,(assistenza tecnica, apertura/chiusura dei locali e pulizia così come indicato nella tabella dell'ente locale).

Costo orario per locale    € 20,00
Costo pulizia locali giornaliero    € 20,00
Costo attrezzature giornaliero    € 15,00
Costo orario del personale collaboratore scolastico/
assistente tecnico per ore straordinarie oltre le ore di servizio    € 15,00

Art. 7 - Concessione gratuita
In casi eccezionali, qualora le iniziative siano rientranti nella sfera dei compiti istituzionali della scuola o dell'ente locale, i locali possono essere concessi anche gratuitamente.
Nel caso di enti di formazione professionale per attività previste nel Piano approvato dall’ufficio Provinciale sono richieste le sole spese di pulizia e risorse del personale (€ 20,00)

Il presente regolamento, che fa parte integrante del Regolamento generale d'Istituto, è stato approvato nella seduta del Consiglio d’Istituto del 29 Ottobre 2012 (delibera n. 2).


Il Presidente del Consiglio D’Istituto


Il Dirigente Scolastico
Dott.ssa Lorella Bonicelli