Utilizzando questo sito si accetta l'utilizzo di cookies.

Stampa

STORIA

Scritto da Del Bue Ilaria on .

Le radici del Liceo “Matilde di Canossa” affondano nell’Ottocento. All’inizio della sua storia, infatti, c’è la scuola Normale femminile “Principessa di Napoli”, così chiamata in onore di Elena di Montenegro, futura regina d’Italia. Nel primo decennio del nuovo secolo, insegnano nella scuola Normale docenti come Clelia Fano e Alessandrina Gariboldi, vicine al Partito Socialista di Prampolini e impegnate nella diffusione dell’idea emancipazionista.

Molti anni dopo, nel 1923, la prima grande trasformazione: la riforma Gentile sostituisce alle scuole Normali (3 anni), l’Istituto Magistrale (1 + 3). Alla dirigenza della preside fascista Laura Marani segue, prima, quella del preside ebreo Ferruccio Pardo, costretto nel 1938, per via delle leggi razziali, ad auto-sospendersi dal servizio e poi quella di Nicolò Vitto, tutta svolta negli anni terribili della guerra.

Nel 1943, al tempo della Repubblica di Salò, l’Istituto rimane senza nome; ma nel 1958 assume il nome della Grande Contessa Matilde. Ha così inizio la lunga presidenza (ventidue anni ininterrotti) di Giuseppe Coppini, nel corso della quale insegnano al “Canossa” docenti come Silvestro Banchetti, Luciano Corradini, Luciano Serra, Renzo Barazzoni, Mario Mazzaperlini, Sandro Spreafico ecc.

Nel 1986, sotto la presidenza di Vittorio Cenini, ha inizio la trasformazione dell’Istituto Magistrale in Liceo: nasce il Corso pedagogico-linguistico, una maxi-sperimentazione che include, in un aggiornato curricolo, anche le lingue straniere e le scienze dell’educazione. Seguono, nel giro di pochi anni, l’indirizzo sperimentale linguistico e quello socio-psico-pedagogico. Il “Canossa” si organizza anche nel settore dell’educazione alla salute con articolati progetti educativi (accoglienza, orientamento, prevenzione delle dipendenze, educazione sessuale ecc.). Nel 1998 nasce il nuovo Liceo delle scienze sociali, mentre l’Istituto Magistrale conclude la sua storia, poiché le sue funzioni sono trasferite all’Università con la Facoltà di Scienze della Formazione.

L’anno scolastico 2010-2011 vede la “Revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei ai sensi dell’articolo 64, comma 4, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla legge 6 agosto 2008, n. 133”; presso il “Canossa”, a partire dalle sole classi prime, sono attivati tre Licei: delle Scienze Umane, delle Scienze Umane con opzione economico-sociale, Linguistico.

*(Le notizie sono in parte tratte dal volume di A. Petrucci e G. Giovanelli, Storia dell’Istituto Matilde di Canossa, ed. Camellini, Reggio Emilia, 2000)